L'Evocazione - The Conjuring

2013, Horror

20 film horror su Netflix da non perdere

I film horror su Netflix da brividi, imperdibili per tutti gli appassionati del genere: ecco i più terrificanti da vedere in streaming tra quelli in catalogo.

Vera Farmiga in una scena del film horror paranormale L'Evocazione - The Conjuring

Per noi appassionati del genere horror questo è un periodo estremamente fortunato: sia al cinema che su servizi come Netflix ogni mese sono a nostra disposizione dei film horror su Netflix con cui appagare il nostro bisogno di adrenalina, brividi ed emozioni forti. Con un così sconfinato numero di horror da vedere in streaming, come sapere che cosa vale la pena recuperare e che cosa no? Solo su Netflix, che oltre ad avere un catalogo horror estremamente ampio produce film di paura originali, è quasi impossibile orientarsi. Eccoci quindi a correre in vostro aiuto con una lista di imprescindibili del genere horror, comodamente a disposizione su Netflix, che non potrete lasciarvi sfuggire.

Leggi anche: Incubi sullo schermo: i film (non solo horror) che hanno terrorizzato la redazione

Patrick Wilson e Vera Farmiga in una scena di The Conjuring

1. L'evocazione - The Conjuring

L'evocazione - The Conjuring, film uscito in sala nel 2013 e ora su Netflix, è dedicato ad uno dei casi più terrificanti affrontati dalla famosa coppia di demonologi composta da Ed e Lorraine Warren, qui interpretati da Vera Farmiga e Parick Wilson.

L'evocazione è un film horror tratto dalla storia vera della famiglia Perron, che nel New England dei primi anni settanta viene perseguitata da oscure e diaboliche presenze: dopo essersi trasferiti in un antica villa coloniale, i sette membri della famiglia assistono ad eventi paranormali sempre più inquietanti, che li costringeranno poi a ricorrere all'aiuto dei due investigatori dell'occulto. Il primo The Conjuring, è uno di quegli horror tratti da storie vere come L'Esorcista ed è il capostipite di una saga di film dedicati ad Ed e Lorraine e alle creature da loro affrontate, è decisamente un horror che gli appassionati del genere non possono perdersi.

Leggi anche: The Conjuring: Le 10 scene più spaventose della saga

2. Sinister

Sinister: Ethan Hawke è uno scrittore impegnato in una indagine legata all'occulto

Nel film horror Sinister (2012), Ellison Oswalt (Ethan Hawke) è uno scrittore di libri di cronaca nera che dopo una prima pubblicazione molto amata dal pubblico non riesce più a riscuotere il successo di un tempo. L'uomo decide di dare una svolta alla sua carriera trasferendosi con la moglie ed i figli a King County, dove il massacro di un'intera famiglia (eccezion fatta per la figlia più piccola che risulta misteriosamente scomparsa) diventerà materiale per il suo prossimo best seller. Nella nuova casa, che all'insaputa del resto della sua famiglia è proprio quella dove sono avvenuti i delitti, Ellison troverà una scatola contenente una serie di pellicole, terrificanti testimonianze di numerosi omicidi, incluso quello per impiccagione dei precedenti inquilini. Le sue indagini, attirando l'attenzione di una divinità pagana di nome Baghuul, daranno il via ad una serie di terribili eventi, che trascineranno lui e la sua famiglia nel terrore più assoluto.

Sinister è senza dubbio uno degli horror più spaventosi ed inquietanti degli ultimi anni e siamo sicuri che farà rabbrividire anche i più coraggiosi tra gli amanti del genere.

3. Quella casa nel bosco

The Cabin in the Woods: Anna Hutchison, Fran Kranz, Chris Hemsworth, Kristen Connolly e Jesse Williams in una scena del film

Quella casa nel bosco (2012), disponibile su Netflix, è forse uno dei film dell'orrore più interessanti degli ultimi anni: alcuni studenti universitari si ritrovano in una casa isolata assediati da terrificanti creature, non sapendo di essere stati scelti come vittime sacrificali per placare la furia di antichissime divinità. Riproponendo e ribaltando i cliché più utilizzati in questo genere di film Drew Goddard e Joss Whedon, qui rispettivamente regista e sceneggiatore, riescono a fare di Quella casa nel bosco una parodia del genere horror in molti punti terrificante (e anche un po' splatter) ma senza dubbio divertente e appassionante. Se alla fine del film volete approfondirne le tematiche, potete leggere la nostra la nostra analisi e spiegazione de La casa nel bosco e del finale.

Leggi anche: 5 film horror da recuperare a tutti i costi

4. Ouija - L'origine del male

Ouija - L'origine del male: Lulu Wilson in una scena del film

Ouija - L'origine del male è un film del 2016 diretto da Mike Flanagan, prequel del molto meno riuscito Ouija di Stiles White. La storia si svolge nel 1967 e ha per protagoniste la madre vedova Alice e le sue due figlie, Lina e la piccola Doris. Le tre si guadagnano da vivere spacciandosi per medium, fingendosi cioè in grado di mettere in contatto le persone in lutto con i loro cari defunti. Un giorno Alice decide di acquistare una tavoletta ouija con l'intenzione di aggiungere nuovi trucchi alle sue finte sedute ma, non essendo in grado di usarla in maniera appropriata, attira su se stessa e sulle sue figlie, in particolare Doris, entità diaboliche che da tempo aspettavano di essere liberate. In questo film non mancano i cliché tipici del genere e forse si fa un po' troppo affidamento sui jumpscare per spaventare lo spettatore, ma la storia è accattivante e i personaggi sono interessanti e ben caratterizzati.

5. Babadook

Essie Davis e Noah Wiseman in The Babadook

Babadook è un film horror psicologico su Netflix dell'anno 2014, scritto e diretto dalla regista australiana Jennifer Kent. Amelia (Essie Davis) è una madre vedova alle prese con i problemi del figlio Samuel, iperattivo e con problemi a relazionarsi con i coetanei, e con una vita sempre più opprimente ed isolata. Un giorno in casa appare un misterioso libro per bambini, inquietante e violento, nel quale si racconta del Babadook, una sorta di terrificante Uomo Nero. Dopo la comparsa del libro, che sembra voler mettere in guardia Amelia e Samuel da questa spaventosa creatura, una serie di eventi inquietanti metteranno in pericolo la vita dei due: il Babadook esiste davvero o è solo suggestione? Se è reale, come liberarsene?

Babadook è un film molto particolare, con diverse chiavi di lettura e ricco di metafore, per questo ci sentiamo di consigliarlo a chi non si accontenta dei soliti horror e ha voglia di approcciarsi a qualcosa di diverso ma senza dubbio da brividi.

Leggi anche: Babadook e gli altri: 10 film indipendenti che hanno trasformato il cinema horror

6. The Witch

The Witch: Anya Taylor-Joy e Harvey Scrimshaw in una scena del film

The Witch (2015), primo lungometraggio del regista Robert Eggers, è decisamente uno degli horror più significativi degli ultimi anni: basato su uno studio approfondito delle leggende e del folklore del sedicesimo secolo, questo film ci porta a condividere l'angoscia profonda di una famiglia di pellegrini minacciata dalle misteriose presenze che popolano la foresta vicino alla loro fattoria. William, Katherine ed i loro figli si rivolgono solo alla fede per sconfiggere le loro paure, non riescono però ad impedire una serie di tragici eventi che porteranno ad un finale drammatico e del tutto inatteso.

Pur essendo un film horror su Netflix dal ritmo lento e dilatato, il film riesce a catturare senza difficoltà l'attenzione dello spettatore, trasmettendogli la crescente tensione ed il senso di terrore provato dai suoi protagonisti. Abbiamo parlato di questo e altri aspetti nella nostra recensione di The Witch

The Witch: Anya Taylor-Joy in una scena del film

7. Blair Witch

Blair Witch: James Allen McCune e Callie Hernandez in una scena del film

Parliamo nuovamente di boschi popolati da terrificanti creature con Blair Witch (2016), sequel del capostipite di tutti i found footage The Blair Witch project - Il mistero della strega di Blair. Dopo quasi vent'anni torniamo negli stessi boschi che avevano terrorizzato il gruppo di documentaristi protagonisti del film precedente: James (James Allen McCune) decide di avventurarsi alla ricerca della sorella Heather, scomparsa alla ricerca della famosa strega di Blair, in compagnia di tre amici e di due ragazzi del posto. Inutile dire che il gruppo si ritroverà in situazioni estremamente simili (e altrettanto inquietanti e spaventose) a quelle vissute dai loro predecessori: i nostri protagonisti, prigionieri di un incubo senza via d'uscita, si ritroveranno a combattere per le loro vite, in un crescendo di terrore e tensione.

Leggi anche: Il caso The Blair Witch Project: il grande bluff che ha fatto storia

8. Il gioco di Gerald

Il gioco di Gerald: Bruce Greenwood e Carla Gugino in una scena

Jessie, interpretata da Carla Gugino, si ritrova ammanettata al letto dopo la morte repentina del marito Gerald (Bruce Greenwood), avvenuta durante un gioco erotico da lui voluto per ravvivare il loro matrimonio. La situazione è resa drammatica dal fatto che i due abbiano deciso di passare il weekend in un'isolata casa di campagna e che per i dintorni si aggiri un enorme randagio affamato (e forse anche qualcos'altro). Il gioco di Gerard è un film horror Netflix originale del 2017, tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King e diretto da Mike Flanagan (già inserito in questa lista come regista di Ouija - L'origine del male). Questo è un film da consigliare agli amanti degli horror pieni di tensione, fatti di atmosfere angoscianti ed opprimenti, che tengono incollati alla poltrona dall'inizio alla fine. Indubbiamenti uno dei migliori adattamenti da un romanzo di Stephen King!

Leggi anche: Il gioco di Gerald: 50 sfumature (di orrore) secondo Stephen King

9. Man in the Dark

Man in the Dark: Stephen Lang in una scena del film

Rocky (Jane Levy), Alex (Dylan Minnette) e Money (Daniel Zovatto) sono tre giovani ladri che decidono di introdursi nella casa di un anziano non vedente per sottrargli un'ingente somma di denaro. Il colpo, in apparenza estremamente facile, si rivelerà però molto più complicato di quanto i tre potessero aspettarsi e li porterà, tra violenza brutale e orrore inaspettato, a dover lottare per sopravvivere. Man in the Dark (2016), thriller-horror diretto da Fede Álvarez, è stata una sorpresa sia per il pubblico che per la critica: senza mai scendere nello splatter il film su Netflix riesce a mantenere un livello di tensione altissimo, terrorizzando chi guarda senza ricorrere ad inutili jumpscare e ai cliché tipici del genere. Lo spettatore viene trasportato in ambienti dalle atmosfere claustrofobiche e angoscianti, in cui il pericolo si nasconde dietro ad ogni angolo, senza che gli venga mai il tempo di riprendere fiato.

10. L'alba dei morti viventi

Una sequenza de L'alba dei morti viventi

L'alba dei morti viventi è un film horror su Netflix del 2004 diretto da Zack Snyder, remake del famosissimo Zombi di George A. Romero (1978). Una contagiosa epidemia trasforma nel giro di una notte gran parte della popolazione statunitense in orde di cannibali affamati ed incontrollabili, completamente privi di intelligenza ed umanità. La giovane infermiera Ana, dopo essere sfuggita ai membri della sua famiglia tramutatisi in zombie, si unisce ad un gruppo di sopravvissuti per cercare rifugio in attesa di soccorsi. Il gruppo decide così di rifugiarsi in un centro commerciale, dove però presto la situazione degenera e tutti si ritroveranno a in grave pericolo. Pur perdendo in parte il fascino dell'originale, che è stato un fenomeno di culto per più di una generazione di amanti dell'horror, questa più recente versione di L'alba dei morti viventi è sicuramente un film da non perdere, adrenalinico e ricco di tensione.

Leggi anche: George Romero ci ha insegnato che i veri zombie siamo noi, ma quanto ci mancherà

11. 28 giorni dopo

Cilian Murphy in una scena di 28 giorni dopo

Non abbandoniamo i film horror dedicati agli zombie con 28 giorni dopo, pellicola del 2002 diretta da Danny Boyle e scritta da Alex Garland. Durante un'irruzione un gruppo di animalisti scopre un laboratorio dove vengono fatti esperimenti scientifici su degli scimpanzé: il gruppo libera le scimmie prigioniere ma viene poi violentemente attaccato dagli animali, che avevano contratto un tipo di rabbia particolarmente aggressivo.

28 giorni dopo la liberazione degli scimpanzé la popolazione della Gran Bretagna è stata decimata: un potente virus si è diffuso, trasformando i portatori in esseri disumani in uno stato di perenne rabbia omicida.
Jim (Cillian Murphy), risvegliatosi da solo in ospedale dopo un periodo in coma, viene soccorso da alcuni superstiti ed insieme decidono di cercare un gruppo di soldati che potrebbe rappresentare la loro unica via di salvezza.

12. Annientamento

Annientamento: Natalie Portman in una scena del film

Torniamo a parlare di Alex Garland, con un film completamente diverso da quello precedentemente citato in questa questa lista: Annientamento (2018) è una produzione originale Netflix da non perdere, un sci-fi ricco di tensione e dalle atmosfere spiccatamente horror. La biologa Lena (Natalie Portman) e altre quattro scienziate si inoltrano nell'Area X, una zona in espansione inglobata da un misterioso fenomeno chiamato "Bagliore", da cui però nessuno ha mai fatto ritorno prima. Nessuno se non il marito di Lena, un soldato tornato ad un anno dalla partenza in condizioni fisiche gravissime e in stato confusionale. La donna spera di trovare la cura alla malattia del marito inoltrandosi nel "Bagliore", ma non ha idea che ciò che l'aspetta potrebbe mettere in pericolo non solo la sua vita ma anche quella del resto del pianeta.

Leggi anche: Annientamento: il ritorno della fantascienza che riflette sull'animo umano

13. 1921 - Il mistero di Rookford

1921 - Il mistero di Rookford, Rebecca Hall e Dominic West in una scena tratta dal film

1921- Il mistero di Rookford (2011), opera prima del regista Nick Murphy, è un horror con tutti gli elementi della ghost story più classica: in un'Inghilterra appena uscita dalla Grande Guerra, Florence Cathcart (Rebecca Hall), che di professione smaschera finte sedute spiritiche e medium imbroglioni, viene chiamata ad indagare sul presunto fantasma di un bambino nel collegio maschile di Rookford. Nella grande ed isolata dimora le sue certezze cominceranno presto a vacillare, dando possibilità ad un tragico e violento passato di riaffiorare mettendo in dubbio ogni punto fermo della sua vita.

14. 10 Cloverfield Lane

10 Cloverfield Lane: Mary Elizabeth Winstead, John Goodman e John Gallagher Jr. in una scena del film

Michelle (Mary Elizabeth Winstead) fa un incidente e si risveglia legata in un bunker antiatomico: un uomo di nome Howard (John Goodman) le rivela che il mondo è stato quasi distrutto da un olocausto atomico, l'aria è tossica e per poter sopravvivere è necessario restare nel rifugio per almeno un anno. Insieme a loro c'è solo un altro sopravvissuto, Emmett (John Gallagher Jr.), un ragazzo che ha assistito al disastro ed è stato accolto da Howard prima che questi sigillasse gli accessi.

10 Cloverfield Lane, film del 2016 diretto da Dan Trachtenberg e ora su Netflix, è un thriller psicologico con elementi del genere horror e della fantascienza, molto ben costruito e con una sceneggiatura originale e convincente.

15. Lo sguardo di Satana - Carrie

Carrie: Chloe Moretz vaga per le strade ricoperta di sangue

Lo sguardo di Satana - Carrie (2013), diretto da Kimberly Peirce, è il terzo adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Stephen King pubblicato nel 1974. La giovane Carrie (Chloë Grace Moretz)è un'adolescente in balia di una madre estremamente rigida e bigotta, che per la sua timidezza e per la sua ingenuità è vittima di bullismo a scuola. Carrie, pur desiderandolo più di ogni altra cosa, non potrà però mai essere come le sue coetanee e sentirsi finalmente normale: la ragazza è dotata di poteri telecinetici straordinari, che si scateneranno con una furia devastante nei momenti di rabbia contro la madre ed i compagni.

Questa più recente versione di Lo sguardo di Satana - Carrie non è forse all'altezza della prima, quella del 1976 diretta da Brian De Palma, ma è comunque un film su Netflix consigliabile a tutti gli amanti dell'horror e ai fan dei romanzi di Stephen King.

Leggi anche: Carrie: dal romanzo di Stephen King al film di De Palma, un "bagno di sangue" lungo 40 anni

16. The Mist

Thomas Jane, Chris Owen e Toby Jones in una scena del film The Mist, tratto da un racconto di Stephen King

Parliamo ancora di adattamenti alle opere di Stephen King con The Mist (2007) diretto da Frank Darabont, regista conosciuto per altri film tratti dai romanzi di questo autore. David Drayton (Thomas Jane) e suo figlio Billy vengono spinti a rinchiudersi all'interno di un supermercato dal sopraggiungere di una strana nebbia sovrannaturale. David è il primo ad accorgersi che orribili e feroci creature sono arrivate in città insieme alla nebbia e, con l'aiuto di altri sopravvissuti, dovrà trovare un modo per difendere se stesso e la sua famiglia dal pericolo in agguato.

Thomas Jane e Laurie Holden in una scena del film The Mist, tratto da un racconto di Stephen King

17. The Boy

The Boy: Jim Norton e Diana Hardcastle con il bambolotto

Greta (Lauren Cohan) è una baby sitter che viene assunta da una coppia inglese per badare al figlio Brahms. Appena arrivata dagli Stati Uniti la ragazza scopre che il bambino non è altro che un bambolotto che i genitori, molto anziani, trattano come se fosse il figlio defunto. I due, che devono assentarsi per un periodo dall'isolata villa di famiglia, sono pieni di premure e si raccomandano di rispettare le numerose regole legate alla routine di Brahms: inutile dire che al primo sgarro Greta scoprirà di non aver a che fare con una bambola qualunque ma che forse la casa è popolata da oscure e pericolose presenze. The Boy, horror del 2016 diretto da William Brent Bell, è un film da vedere su Netflix che stupisce per i numerosi colpi di scena e per il finale decisamente inaspettato ed è senza dubbio consigliato agli amanti delle atmosfere angoscianti e piene di tensione.

18. Haunting - Presenze

Una scena del film Haunting - Presenze

Al fine di condurre una ricerca sull'insonnia e per studiare le diverse reazioni alla paura, il dottor Marrow (Liam Neeson) si reca a Hill House, villa infestata da spiriti crudeli, con Eleonor (Lili Taylor), Theo (Catherine Zeta-Jones) e Luke (Owen Wilson). L'esperimento avrà però conseguenze inaspettate e risveglierà le oscure presenze della casa. Haunting - Presenze (1999) è il secondo adattamento del caposaldo della letteratura horror L'incubo di Hill House di Shirley Jackson, che ultimamente ha anche ispirato la serie tv originale Netflix Hill House.

Leggi anche: Hill House: la serie Netflix è molto più che un (ottimo) horror

19. Veronica

Veronica

Veronica è un film horror Netflix spagnolo del 2017, diretto da Paco Plaza (regista famoso per il film Rec ed i suoi seguiti), e basato su un presunto caso di possessione demoniaca realmente avvenuto nel 1991 a Madrid.

Verónica (Sandra Escacena) è una quindicenne orfana di padre che oltre ad andare a scuola si occupa a tempo pieno dei fratellini, dato che la madre è sempre a lavoro per riuscire a mantenere la famiglia. Non avendo ancora superato la morte del padre, insieme ad alcune compagne di scuola la ragazza decide di utilizzare una tavola ouija per entrare in contatto con il suo spirito. Senza rendersene conto, le ragazze compiono però il rituale durante un'eclissi solare, momento estremamente fertile per tutte le forze maligne: Verónica si troverà presto in balia di creature demoniache, prigioniera di un incubo fatto di allucinazioni e terrificanti presenze.

20. Apostolo

Apostolo 5

Apostolo (2018), del regista gallese Gareth Evans, è tra le produzioni horror originali Netflix meglio riuscite dell'ultimo periodo e nessun amante dei film del terrore può lasciarsela scappare.

Nell'Inghilterra dei primi del 900, Thomas Richardson (Dan Stevens) si reca in incognito sull'isola gallese di Erisden per cercare di liberare la sorella Jennifer (Elen Rhys), rapita dai membri di una misteriosa setta. Una volta sull'isola, Thomas viene accolto dagli accoliti del profeta Malcolm (Michael Sheen), che si sono rifugiati a Erisden per dedicarsi al culto di una misteriosa divinità femminile. La nuova vita di Thomas è scandita dal lavoro fisico e dai riti di una religione sanguinaria e crudele: per riuscire a salvare la sorella Thomas sarà costretto ad adattarsi alle regole della setta, cercando di svelare i terribili segreti nascosti da Malcolm e dalla sua comunità.

20 film horror su Netflix da non perdere
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Incubi sullo schermo: i film (non solo horror) che hanno terrorizzato la redazione
5 film horror da recuperare a tutti i costi